Videocamera per temerari

In acqua, in volo o sottoterra, riprende le tue peripezie e te le fa rivedere in TV… con gli amici che non hanno avuto il coraggio di seguirti

Aprile, 2008. La primavera è nell’aria. Dall’America, grazie al super-professionale Justin Wilkenfeld, mi feci spedire una strana videocamera (chiamata solo dopo actioncam) dal nome un po’ bizzarro: GoPro Digital Hero 3.

Dopo un test approfondito, la mia recensione venne pubblicata sul n. 113 di un importante magazine ICT italiano in edicola nel mese di Maggio 2008.
GoPro: un amore che dura da 11 anni!

Se ami l’avventura o gli sport estremi, ma nessuno è così folle da seguirti per immortalare le tue imprese, ora puoi fare tutto da solo. Indossa la tua tenuta da scavezzacollo e preparati: la GoPro Digital Hero 3 (www.goprocamera.com) ti accompagnerà ovunque e registrerà i video delle tue evoluzioni. Questa videocamera è stata progettata per seguirti anche nei posti più impensabili e permetterti di riprendere filmati senza portarti al seguito un video operatore “fifone” o ingombranti e scomode attrezzature. È così piccola e leggera da non esserti di intralcio nei movimenti. Lanciarsi nel vuoto o in una discesa con lo snowboard con un paio di chili di zavorra non è proprio il massimo! La GoPro, invece, pesa pochissimi grammi e basta fissarla al casco o al polso. Puoi scegliere di scattare foto da 3 megapixel o registrare filmati con audio a 640 x 480 pixel e 30 frame al secondo. Per memorizzare i video e le immagini, però, è bene inserire una scheda SD da almeno 1 GB perché i 32 MB di memoria interna sono troppo pochi.

La GoPro Digital Hero 3 può essere fissata al casco, al polso, al manubrio della moto o al parabrezza dell’auto. Ti accompagnerà ovunque nelle tue imprese estreme.
La GoPro Digital Hero 3 può essere fissata al casco, al polso, al manubrio della moto o al parabrezza dell’auto. Ti accompagnerà ovunque nelle tue imprese estreme.

Pronta a tutto

È vero! Le videocamere tradizionali hanno molte più funzioni e sono dotate di display a colori per inquadrare la scena, ma non sono adatte per riprese sportive in prima persona: i veloci movimenti a cui vengono sottoposte rendono difficile la messa a fuoco. Se, poi, la vuoi utilizzare in montagna o mentre ti lanci col paracadute, i problemi potrebbero sorgere anche per la pressione atmosferica: ad altitudini molto elevate le normali camcorder possono smettere di funzionare. La GoPro, invece, ha una messa a fuoco fissa e le immagini risulteranno sempre nitide e chiare. Per alimentarla bastano due normali pile AAA e puoi persino collegarla al televisore per rivedere subito le registrazioni effettuate. Messa a fuoco, bilanciamento del bianco, sensibilità sono tutte cose di cui non dovrai preoccuparti perché si autoregola: non devi far altro che premere il pulsante di registrazione.

Nessun limite

La GoPro Digital Hero 3 può essere personalizzata con accessori per ogni situazione. Sono disponibili i supporti per il montaggio in auto, sulla bici o in moto. Con la custodia impermeabile, inoltre, puoi usarla durante le immersioni subacquee: resiste fino a 100 piedi di profondità (30 metri) e puoi fissarla al braccio tramite la fascia regolabile in dotazione. Non sarebbe bello, poi, poter riprendere le discese di rafting sulle ripide del fiume? E che dire dell’avvicinamento al suolo durante un lancio col paracadute? Con il kit per il fissaggio al casco potrai effettuare le riprese e rivivere le forti emozioni provate a casa tua, senza aspettare la prossima occasione.

Se vuoi scaricare l’articolo integrale clicca qui.

Joker

Joker

Informatico per passione, divulgatore per attitudine. Nato da papà Commodore e mamma Sinclair, dal lontano ‘97 scrivo, correggo e coordino a vario titolo magazine e siti tech editi da una nota casa editrice. E non mi sono ancora stufato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *