Windows 10 scarica il credito della tua SIM!

Allora, è già opinabile il fatto che Microsoft obblighi noi utenti a installare i suoi aggiornamenti che mensilmente si concretizzano in giga di dati scaricati e archiviati sui nostri hard-disk. Ma ora, che i nostri computer si trasformino in server al servizio di Microsoft per distribuire le patch mi sembra un po’ eccessivo!

Andiamo con ordine…

Windows filesharing

Gli update vengono dal filesharing

In Windows 10, Microsoft ha introdotto una nuova modalità di distribuzione degli aggiornamenti aggiungendo al classico download dal sito ufficiale, una tecnologia basata sul peer-to-peer. Tale tecnologia, con buona probabilità, deriva dall’acquisizione di Pando Networks nel 2013 – azienda specializzata in protocolli simili a BitTorrent.

In definitiva, il nostro computer con Windows 10 oltre a scaricare automaticamente nuovi aggiornamenti da PC altrui, li condivide a sua voltané più e né meno come faceva Napster con gli mp3 che scaricavamo anni or sono, ndr – .

E che vuoi che sia? Vi starete chiedendo… bene: in primis, si potrebbero verificare problemi di sicurezza legati all’affidabilità stessa dei computer/server dai quali il nostro sistema scarica in automatico gli aggiornamenti.

Da non sottovalutare inoltre, l’aspetto del traffico “occulto” presente nostra rete locale e sul modem/router che potrebbe congestionare la connessione.

Se poi non siamo i fortunati possessori di una flat ADSL, ma navighiamo con una SIM dati limitata nel traffico – come quelle ampiamente diffuse sui nostri smartphone, ndr – allora c’è il concreto rischio di vedersi scalare il credito dalla propria scheda, una volta terminati i giga a disposizione!
Nella fattispecie, io che come connettività vacanziera, uso una Internet Key attaccata ad un router… sarei fregato!

Come disattivare la condivisione degli aggiornamenti tramite filesharing

  1. Per prima cosa apriamo il Pannello notifiche dall’icona in basso nella tray-bar e clicchiamo su Tutte le impostazioni
    Disattivare Windows filesharing
  2. Dalla nuova finestra selezioniamo la voce Aggiornamento e sicurezza
    Disattivare Windows filesharing
  3. Clicchiamo su Windows Update e poi su Opzioni Avanzate
    Disattivare Windows filesharing
  4. Da qui, clicchiamo sulla voce Scegli come recapitare gli aggiornamenti
    Disattivare Windows filesharing
  5. E assicuriamoci che l’interruttore Aggiornamenti da più posizioni sia Disattivato così come mostrato in figura.
    Disattivare Windows filesharing

Ora forse, potremmo dormire sonni tranquilli… o forse no: ricordiamoci infatti, che il download automatico degli aggiornamenti dal sito Micirosoft resta comunque attivo e questa attività consuma traffico e occupa banda.
Stay tuned: a breve troverò il modo di disattivare anche questi aggiornamenti succhia banda e richiederli solo alla bisogna.

Joker

Joker

Informatico per passione, divulgatore per attitudine. Nato da papà Commodore e mamma Sinclair, dal lontano ‘97 scrivo, correggo e coordino a vario titolo magazine e siti tech editi da una nota casa editrice. E non mi sono ancora stufato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *