Fiera dell’elettronica. Tante novità e spirito hacker

Ecco, ci siamo stati. E ci stiamo per riandare! Questo è, in estrema sintesi, il nostro giudizio sulla Fiera dell’elettronica attualmente in corso (21 e 22 Marzo 2015) a Rende (provincia di Cosenza).

La fiera dell'elettronica

La fiera dell’elettronica

Tutto è ben organizzato, tutto ben congegnato: dalle ampie aree di parcheggio per le auto, alla zona dedicata al primo soccorso in cui medicare qualche malcapitato affettato dai quadricotteri.
Ma la cosa che più ci ha piacevolmente sorpreso è il clima. Era da tempo che non sentivamo certe vibrazioni: tempo delle prime BBS in cui ci rinchiudevamo a smanettare con Remote Access dentro il negozio di JES con il “folle” intento di realizzare una piazza virtuale (BBS, appunto) dove poter condividere esperienze informatiche e di vita di strada… a 300 baud.

In fiera abbiamo incontrato alunni – spalleggiati da Professori con la P maiuscola – che sfoggiano geniali progetti realizzati con Arduino e un’ampia Arduino-area in cui smanettare con componentistica di prima mano impossibile da reperire altrove nello stivale.
Abbiamo piacevolmente rivisto amici pronti ad insegnare (gratuitamente!) l’antica arte della programmazione alle giovani leve.
Visto in funzione stampanti 3D in grado di autoreplicarsi o di stampare lowcost i componenti per la realizzazione di droni fatti in casa.

Ma soprattutto abbiamo visto sorrisi, motivazione e tanta voglia di fare… una nuova era all’orizzonte? Lo speriamo davvero.

Impari a programmare gratis

Impari a programmare gratis

Impari a programmare gratis

App, siti, software o videogame che sia, oggi è fondamentale saper programmare. E CoderDojo – movimento senza fini di lucro che si occupa di organizzare incontri gratuiti per insegnare ai più giovani a programmare – è un’ottima palestra in cui piccoli developer si allenano a suon di righe di codice (www.coderdojo.com). Se si passa da Cosenza, Paolo Mirabelli è la persona giusta da contattare.

Tutto il low-cost per Arduino

Tutto il low-cost per Arduino

Tutto il low-cost per Arduino

Siamo rimasti praticamente allibiti nel vedere uno stand così ricco di “oggettistica” dedicata al mondo Arduino (e Raspberry): minidisplay LCD, motori, GPS, sensori di acqua, temperatura, etc. Tutto in pronta consegna, a dimostrazione del fatto che Maurizio “Skualox” Infusino (il boss di www.arduiner.com) ci crede davvero, così come ci credevano i ragazzi dell’Homebrew Computer Club.

Gli Arduino-Alunni

Gli Arduino-Alunni

Gli Arduino-alunni

Mai come in questa fiera ho visto giovani ragazzini dall’altra parte del bancone. Non le solite orde di giovinastri che, dopo aver bigiato a scuola, sprecavano il loro tempo a SMAU videogiocando a gògò nello stand ATi! Qui ho trovato menti creative, vivaci, curiose… curiose come i loro progetti (www.igsnet.it).

L'angolo dei droni

L’angolo dei droni

L’angolo dei droni

Definirlo angolo in effetti è un po’ riduttivo. Lo spazio dedicato a questi nuovi “giocattoli” è davvero tanto. Dalla vendita dei modelli lowcost (e made in P.R.C., ndr) a quelli autocostruiti da appassionati di modellismo, passando attraverso i prototipi realizzati tramite stampanti 3D. C’è spazio per tutti… i patente-muniti! (www.dronilab.it).

Un salto nel passato dei PC

Un salto nel passato dei PC

Un salto nel passato dei PC

Tante sono le console e i computer dal sapore retrò portate oggi in fiera dall’associazione culturale Verdebinario (www.verdebinario.org). Chiunque ci si può sedere davanti e sentire il clic delle tastiere a micro switches o divertirsi impugnando un joystick per (ri)videogiocare con qualche gloria del passato. La nostra sosta qui è obbligata. Ed ora che ci siamo abbiamo anche firmato il guestbook su un glorioso Apple Macintosh SE.

Stampanti e stampatori (3D)

Stampanti e stampatori (3D)

Stampanti e stampatori (3D)

Aumentano i modelli disponibili, si differenziano per caratteristiche e si abbassano i prezzi per le moderne stampanti 3D: ora si fa di tutto per portarle sulla scrivania e piazzarle di fianco al notebook. E, in concomitanza, aumentano anche il numero di tecnici riparatori, venditori di ricambi ed esperti in modellazione 3D – nuovi professionisti per nuove professioni. La sfida? È capire cosa cavolo stamparci nell’uso quotidiano! :-D Battute a parte un buon punto di partenza nel settore lo possiamo trovare qui (http://tecnoartigiani.blogspot.it) e qui (www.point3dprinter.com).

.

Ninux - Internet parallela e aperta a tutti

Ninux – Internet parallela e aperta a tutti

Internet parallela e aperta a tutti

L’Hacklab di Cosenza (www.hlcs.it), ormai da tempo, ha aderito al progetto Ninux (http://wiki.ninux.org): una comunity che ha lo scopo di realizzare in Italia delle reti wireless libere, senza scopi di lucro e nel rispetto della filosofia open source. La realtà è ormai consolidata, i nodi sono tanti e chiunque è invitato entrare in questa Internet parallela… basta un access point, un’antenna e un po’ di pazienza.

Joker

Joker

Informatico per passione, divulgatore per attitudine. Nato da papà Commodore e mamma Sinclair, dal lontano ‘97 scrivo, correggo e coordino a vario titolo magazine e siti tech editi da una nota casa editrice. E non mi sono ancora stufato.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Avatar jes ha detto:

    Complimenti per l’articolo, sono contento di leggere su tante iniziative a Cosenza.
    Volevo ricordare che la BBS da “Jes” giravano su due modem a 14.4k che io ricordi, acquistati al modico prezzo di750.000 lire cadauno
    #lol
    Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *